Pablo

Progetto Borse di studio per ragazzi meritevoli.

Il progetto “Borse di studio” vuole garantire il diritto allo studio a quei ragazzi figli delle famiglie più povere della Bolivia che non avrebbero altra alternativa alla vita di strada. La strada in Bolivia è sinonimo di degrado e delinquenza e chi riesce a non farsi fagocitare da questa realtà, senza un titolo di studio riesce solo ad arrabattarsi con piccoli lavoretti che non consentono nemmeno di poter mangiare.

Il livello di educazione nella scuola statale in Bolivia è molto scarso e per trovare un discreto livello formativo è necessario rivolgersi alle scuole private alle quali le famiglie povere non possono in alcun modo accedere.
In Bolivia l’alternanza di fasi di sviluppo e fasi di crisi ha avuto importanti ripercussioni non solo a livello economico ma anche nell’ambito della vita familiare. Privi di un lavoro stabile, molti genitori non riescono a dare ai loro figli l’accesso ad un’educazione adeguata. Molto spesso non riescono nemmeno a comprare i libri e i quaderni in quanto la preoccupazione maggiore è come riuscire a provvedere al necessario per sopravvivere.

Se i ragazzi non vanno a scuola e non trovano un lavoro finiscono per trascorrere la maggior parte del tempo per strada, in mezzo ai numerosi pericoli che essa offre ogni giorno, rischiando di cadere vittime della droga e dell’alcolismo, problemi che in Bolivia hanno ormai assunto dimensioni di carattere nazionale.

Grazie al progetto Borse di Studio di Sin Fronteras per 6 bambini e ragazzi, appartenenti a famiglie dalle scarse condizioni socio-economiche, è garantito il diritto allo studio. Siamo estremamente orgogliosi di Pablo Salazar Vallejo che con la conclusione delle scorso anno scolastico (2015) ha terminato il ciclo di studi laureandosi a pieni voti in Medicina e Chirurgia.

Crediamo molto nel progetto “Borse di Studio” in quanto riteniamo che ora la società boliviana si troverà con 7 ragazzi in più tolti dalla povertà che saranno da esempio ai ragazzi dei quartieri disagiati dove vivono dimostrando loro che il futuro dei giovani è nello studio e non nella strada. E questo non è altro che l’innesco di un circolo virtuoso che porta i veri e concreti miglioramenti su cui un paese povero deve contare.

Ecco i ragazzi che sosteniamo:
Gerlin Cecilia Justiniano
Juan Pablo Sucedo Perez
Alexander Saucedo Perez
Limbert Saucedo Perez
Catherine Saucedo Perez
Angel Molina Perez

Aiutaci anche tu. Ecco come.